Contatto diretto: 331.9523745

Ordinanze e Sentenze

Tribunale di Pesaro - 19/04/2022 - Revocato Decreto Ingiuntivo di € 81.033,42

Il Tribunale di Pesaro con sentenza n. 307 del 19/04/2022 ha revocato il decreto ingiuntivo di € 81.033,42 nei confronti del fideiussore ingiunto per la nullità delle clausole ABI ritenute lesive della concorrenza.

Visualizza sentenza : clicca qui

Tribunale di Firenze - Revocato Decreto Ingiuntivo di € 395.244,48

Il Tribunale di Firenze con sentenza n. 1125 del 16/04/2022 ha revocato il decreto ingiuntivo di € 395.244,48 accogliendo parzialmente il ricorso opposto.

Visualizza sentenza : clicca qui

Tribunale di Belluno - 15/04/2022 - Sospesa Efficacia Esecutiva del Precetto

Il Tribunale di Belluno con ordinanza del 15/04/22 ha ordinato la sospensione dell’efficacia esecutivo del precetto in quanto la banca non ha prodotto la necessaria documentazione contrattuale attestante l’inclusione del credito oggetto della causa di cessione.

Visualizza sentenza : clicca qui

Tribunale di Genova - Revocato decreto Ingiuntivo di € 254.173,81

Il Tribunale di Genova con sentenza n. 960 ha revocato il decreto ingiuntivo di € 254.173,81 ed ha recuperato gli interessi non dovuti a titolo di anatocismo, commissioni di massimo scoperto e spese.

Visualizza sentenza : clicca qui

Tribunale di FIRENZE – SENTENZA 853/2022 – Carenza di legittimazione rispetto alla pretesa creditoria azionata in via monitoria.

Con sentenza del 24/03/2022 il Tribunale di Firenze ha accolto la revoca del decreto ingiuntivo per assenza della prova in capo alla società opposta dell’onere della prova di essere titolare del diritto reclamato, “non avendo fornito adeguata dimostrazione documentale della propria titolarità in ordine alla pretesa fatto oggetto dell’opposta ingiunzione”.

Visualizza sentenza : clicca qui

Tribunale di Venezia - annullato un precetto di € 287.853,57

Fideiussione ominibus di € 450.000,00 dichiarata nulla dal Tribunale di Venezia - Decreto Ingiuntivo totalmente revocato.

Visualizza sentenza : clicca qui